Glossario Immobiliare

Glossario con i principali termini legati al mondo immobiliare e la loro definizione più comune.

SANATORIA
legittimazione con atto con cui la Pubblica Amministrazione di uno stato di cose irregolare.In campo edilizio, si applica a irregolarità edilizie, procedurali o formali che riguardano la licenza o la concessione.

SCHEDARIO DEI NUMERI DI MAPPA
nel Catasto Urbano, il complesso delle schede in cui sono registrati: il numero di foglio di mappa, il mappale della particella edilizia e la partita ( ovvero il numero della scheda nella quale sono riportati il nome del proprietario e degli eventuali titolari di diritti reali sull’immobile).

SCHEDARIO DEI POSSESSORI
nel Catasto Urbano, le schede dei proprietari per ordine alfabetico.

SCHEDARIO DELLE PARTITE
nel Catasto Urbano, le schede in ordine di numero di partita su cui sono registrati i nomi del proprietario e di eventuali titolari di diritti reali e il mappale indicante tutti gli elementi relativi all’unità immobiliare.

SCRITTURA PRIVATA
documento redatto per iscritto e firmato dal soggetto o dai soggetti interessati.

SENTENZA
decisione con la quale si conclude un processo civile o penale.

SEPARAZIONE DEI CONIUGI
in caso di separazione, la legge prevede che la casa di abitazione familiare spetti di preferenza, quando possibile, al coniuge cui vengono affidati i figli.

SEPARAZIONE DI RESPONSABILITÀ
facoltà riconosciuta a quei condomini che, non vogliono prendere parte a una lite giudiziale attiva o passiva del condominio, e non intendono subirne le conseguenze nel caso in cui l’azione legale abbia esito negativo per il condominio.

SEQUESTRO CONSERVATIVO
privazione della disponibilità di un bene al debitore che lo detiene, disposta dal giudice su istanza del creditore che tema di perdere la garanzia del proprio credito.

SEQUESTRO CONVENZIONALE
contratto mediante il quale le parti in lite per l’appartenenza di un determinato bene sono d’accordo nell’affidare il bene in questione a un terzo soggetto che lo custodirà, ed eventualmente lo gestirà, per poi consegnarlo alla persona alla quale spetterà una volta conclusa la controversia.

SEQUESTRO GIUDIZIARIO
atto disposto dal giudice, su istanza dell’interessato, quando la proprietà o il possesso di un bene sono oggetto di contestazione e si ritiene opportuno custodirlo e, se necessario, anche gestirlo.

SEQUESTRO PENALE
privazione della disponibilità di beni a danno dei rispettivi proprietari.Può colpire anche immobili costruiti abusivamente.

SERVITÙ
divieti e oneri che gravano su un fondo (o su un terreno o su un edificio) detto "servente" a favore di altro fondo, in genere attiguo, definito "dominante". Tra le principali servitù si annoverano:
- altius non tollendi: servitù di non edificare in un fondo oltre una certa altezza;
- apparente: servitù il cui esercizio è contraddistinto da opere edilizie visibili ed evidenti: la strada che attraversa il fondo servente;
- attiva: servitù a favore del fondo dominante;
- coattiva: servitù costituita per legge contro la volontà del proprietario del fondo servente; prevede, in genere, un indennizzo per compensare la diminuzione di valore del fondo servente;
- continua: servitù derivante dall’esistenza di opere (per esempio un acquedotto) ma indipendente da ogni attività umana;
- discontinua: servitù derivante dalla volontà dell’uomo (come nella, servitù di passaggio, la quale si esercita passando sul fondo servente);
- negativa: obbligo del fondo servente anon procedere a determinati atti od opere che costituiscono normale manifestazione del diritto di proprietà (per esempio, l’obbligo di non costruire);
- non aedificandi: servitù di non costruire;
- non apparente: servitù non caratterizzata da opere evidenti;
- passiva: servitù a carico del fondo servente;
- uso pubblico: fondi privati su cui è consentito il passaggio di chiunque senza ostacolo o limitazione; si costituisce per usucapione, a favore della collettività, in particolare sulle strade private non delimitate da sbarre o cancelli;
- volontaria: costituita per contratto o comunque per volontà dei proprietari interessati.

SFITTO
immobile destinato alla locazione ma temporaneamente libero.

SFRATTO
atto con cui si obbliga il conduttore a riconsegnare l’immobile locato, dopo che il giudice, su sollecitazione del locatore, abbia preso un provvedimento in tal senso.

SIGILLI
apposizione di particolari strisce sugli ingressi di immobili, cantieri edili ecc., per ordine o disposizione dell’autorità, allo scopo di impedirne l’accesso e, nel caso di cantieri edili, la prosecuzione dei lavori. La violazione dei sigilli è punita dal Codice Penale.

SILENZIO-ASSENSO
in casi particolari (espressamente previsti dalla legge), il silenzio della Pubblica Amministrazione nei confronti dell’istanza di un privato ha valore di assenso, cioè di consenso (per esempio, nel caso di domanda di autorizzazione per opere edilizie).

SILENZIO-RIFIUTO
mancata risposta da parte di un organismo amministrativo a cui il cittadino ha rivolto un’istanza. Il silenzio-rifiuto ha il senso di negazione della risposta e di rifiuto a provvedere; in molti casi è impugnabile davanti ai Tribunali amministrativi, in quanto illegittimo. È detto anche "silenzio-rigetto".

SINISTRO
in campo assicurativo è sinonimo di evento dannoso.

SOGGETTO PASSIVO
persona fisica, o giuridica tenuta, per legge, a precisi adempimenti soprattutto di natura fiscale. Equivale quasi sempre a "debitore di imposta".

SOLAIO
struttura orizzontale che separa due piani si un edificio.

SOLIDARIETÀ
obbligazione comune a più soggetti a pagare in solido un debito per il suo intero ammontare.

SOTTOSUOLO DI UN EDIFICIO
il terreno sottostante al pavimento più basso dell’edificio.

SOTTOTETTO
spazio compreso fra il tetto e il solaio.

SPESE DI PERFEZIONAMENTO
rimborso richiesto dalla banca per la stipulazione del contratto di finanziamento e per l’erogazione della somma.

SPREAD
scarto di interesse commissionario praticato dall’istituto erogante un mutuo rispetto al tasso di interesse di riferimento.

STANDARD URBANISTICO
rapporto che esiste fra le strutture di interesse e di uso pubblico e i vari tipi di insediamento.

STATO D'AVANZAMENTO
termine tecnico con il quale in edilizia si determina l’ammontare dei lavori svolti nella costruzione di un immobile.

STATO DI CONSISTENZA
in caso di esproprio di un terreno, l’inventario delle sue dimensioni, delle opere e dei beni su di esso insistenti, redatto a cura dei tecnici incaricati dall’ente che intende procedere all’esproprio. L’inventario viene utilizzato nella stesura del decreto di esproprio e nella determinazione dell’indennità.

STIMA
nel settore immobiliare, determinazione del valore economico di un immobile, di un diritto o di un’azienda comprendente l’immobile. Indica anche la valutazione economica dell’entità di un danno.

STIMA CENSUARIA DEI TERRENI
tutte le operazioni necessarie alla determinazione delle tariffe d’estimo e, quindi, dell’imposta fondiaria.

SUBLOCAZIONE
affitto dell’immobile, completamente o in parte, a un terzo soggetto da parte del conduttore che ha stipulato il contratto di locazione.

SUNIA
sigla per "Sindacato Unitario Inquilini e Assegnatari".

SUOLO EDIFICATORIO O EDIFICABILE
terreno che ha caratteristiche di edificabilità, può essere cioè edificato o occupato da costruzioni in base alla disciplina urbanistica.

SUPERFICIE
dimensione di un’area delimitata, espressa normalmente in metri quadrati.

SUPERFICIE ABITABILE
superficie totale dei vani utili: camere da letto, da pranzo, da studio e da soggiorno, cucine, soffitte abitabili e tutti gli altri spazi destinati all’abitazione, esclusi perciò i vani accessori che fanno parte dello stesso alloggio.

SUPERFICIE CATASTALE
superficie da calcolare ai fini della determinazione dei coefficienti catastali delle unità immobiliari.

SUPERFICIE COMMERCIALE
superficie delle unità principali comprensiva dei muri e delle superfici virtuali delle pertinenze.

SUPERFICIE COMPLESSIVA
ai fini dei contributi di concessione, è data dalla somma della superficie utile netta abitabile e dal 60% delle superfici non residenziali destinate a servizi, impianti e accessori.

SUPERFICIE CONVENZIONALE
definizione introdotta dalla legge sull’equo canone per indicare la superficie "corretta" mediante applicazione di coefficienti alla superficie effettiva dei singoli alloggi e dei locali accessori. Equivalente di superficie virtuale.

SUPERFICIE LORDA
per gli esercizi commerciali, è la somma della superficie di vendita e delle superfici accessorie al servizio dell’unità commerciale (depositi, servizi igienici e simili.

SUPERFICIE TERRITORIALE UTILE
superficie netta complessiva utilizzata per l’edilizia privata e pubblica secondo le norme urbanistiche, escluse le eventuali aree soggette, a norma di legge, a vincolo.

SUPERFICIE UTILE
è costituita dalla somma delle superfici di pavimento dei singoli vani dell’abitazione esclusi i balconi, le terrazze, gli armadi a muro, le cantine, le soffitte non abitabili e tutti gli eventuali spazi comuni.

SUPERFICIE UTILE ABITABILE
superficie del pavimento delle abitazioni misurata al netto dei muri perimetrali e di quelli interni, delle soglie di passaggio da un vano all’altro, degli sguinci di porte e finestre.

SUPERFICIE UTILE LORDA
superficie misurata lungo il perimetro esterno, compresi porticati, balconi, terrazze, logge e spazi coperti da tettoie.



Torna su